fbpx
La nostra pinacoteca. Georgiana Houghton e il filo diretto con l'Altissimo

La nostra pinacoteca. Georgiana Houghton e il filo diretto con l'Altissimo

Ecco un nuovo appuntamento con la rubrica di approfondimenti sull'arte "La nostra pinacoteca" a cura di Francesca Mellone che vuole rivelare il contributo di alcune artiste nella storia dell'arte e dell'immaginario estetico. 

Filo diretto con l’Altissimo
Georgiana Houghton
(Las Palmas de Gran Canaria 1814 - Londra 1884)

Eseguito attraverso la medianità di Georgiana Houghton,
simbolista sacra,
la cui mano è stata guidata da sette arcangeli.

Con simili iscrizioni, poste sul retro di ogni suo dipinto, l’autrice racconta, in terza persona, come la sua mano sia stata guidata da entità soprannaturali o da anime di defunti, da lei stessa evocate nel corso di sedute spiritiche. Si tratta di Georgiana Houghton, nata a Las Palmas, settima di diciassette tra sorelle e fratelli. Approdata nella Londra vittoriana, si esibisce come Medium in sedute private, concependo il proprio lavoro artistico come un procedimento di scrittura automatica, fedele al dettato divino.  Questa esperienza sarà condivisa, dopo qualche tempo, come ho scritto in un precedente articolo, dalla svedese Hilma af Klint.

I disegni di Georgiana Houghton, esempi precoci di arte “non oggettiva”, presentano, generalmente, piccole dimensioni (cm. 70x100 ca) e sono ottenuti, in un primo tempo, con l’aiuto di una plaquette in legno munita di un foro, nel quale è introdotta una matita,  e, in seguito, eseguiti a mano libera.

1 Georgiana Houghton plaquette

Lo spiritismo moderno ha origine in Francia, ma si sviluppa, come movimento, in America quale risposta riformatrice: sia alle tensioni etnico-sociali, sia alle innovazioni tecnologiche che distinguono gli anni Quaranta del XIX Secolo. Un decennio più tardi, il fenomeno trova proseliti in Gran Bretagna, dove, talora, assume i lineamenti di una medianità creativa. Del fenomeno, Georgiana Houghton è l’antesignana, persuasa che l’arte costituisca il tramite per eccellenza tra umano e soprannaturale. L’artista inaugura il suo percorso a 45 anni, dopo la morte della sorella minore, realizzando tra il 1860 e il 1870 centinaia di dipinti (disegni e acquerelli), ora rintracciabili presso associazioni spiritualiste britanniche, benché la più cospicua collezione si trovi, per motivi ancor oggi misteriosi, alla Victorian Spiritualist Union di Melbourne, in Australia.

2 Georgiana Houghton Il fiore e il frutto di Henry Lenny 1861Georgiana Houghton, Il fiore e il frutto di Henry Lenny 1861

Pochi segni essenziali definiscono le sue prime prove FIG. 2 ma più tardi la tessitura diviene più complessa e movimentata, attraverso un’accentuazione dei colori e un’accresciuta presenza di elementi compositivi, secondo un procedimento, che si potrebbe definire maieutico-didattico, grazie al quale una “illuminazione” prende forma.

Poiché nell'Ottocento l'“astrazione” non era ancora un concetto, Houghton definiva le sue opere Spirit Drowings concependole come un sistema di "simbolismo sacro”.

 

Si pensi a L’occhio di Dio (1862)

3 Georgiana Hougton Locchio di Dio1862  il cui contenuto allegorico si identifica in quelle che si possono percepire come le piume caudali di un pavone, la cui apertura a ventaglio è associata, nella tradizione cristiana, alla ruota solare (Dio), simbolo per antonomasia di immortalità. Carichi di motivi appaiono anche i dipinti: Il Signore risorto (1864), apoteosi di una Resurrezione, annunciata da uno sfolgorante viluppo nastriforme o Gli occhi del Signore (1866) in cui numerosi bulbi oculari fluttuano dentro il ricamo immacolato di una placenta Celeste. Sono disegni di elevato quoziente tecnico, capaci di donarsi in ogni loro direzione sensoriale: ottica, dinamica, spaziale e persino tattile.

Nel 1871, Houghton affitta una galleria in Old Bond Street, determinata a rendere pubbliche le sue opere, nell’intento di veder loro riconosciuto valore artistico.

La mostra gode di notevole partecipazione, ma non avrà un seguito: delusa, l’artista si ritira dalle scene. Muore a Londra nel 1884.

5 Georgiana Hoghton Gli occhi del Signore 1866 circa5 Georgiana Hoghton Gli occhi del Signore 1866 circa




Potrebbero interessarti anche:

Ricevi tutti gli
aggiornamenti!

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento nel footer delle nostre mail. Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing. Cliccando per iscriverti, accetti che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di Mailchimp.

Scuola Alta Formazione Donne di Governo


L'unica istituzione femminile dedicata a una nuova formazione, che offre a tutti e a tutte la possibilità di realizzare un cambio di civiltà nei vari aspetti del cammino umano: scuola, cultura, economia, famiglie, arti, scienze.

Seguici su e su