categorie

Filtra le notizie che più ti interessano

News

Segantini Le madri

3 Luglio. Un mondo senza madri?

La maternità negli ultimi cinquant'anni ha cambiato volto. Da destino naturale legato all'identificazione della donna con la madre si è mutata in una libera facoltà. Da ruolo socialmente definito è divenuta una scelta privata. Da evento puramente fisiologico è diventata sempre più parte integrante di processi di medicalizzazione. Da processo naturale si è trasformata in fatto programmabile e costruibile nei laboratori attraverso le tecnologie riproduttive che favoriscono la separazione della maternità dal progetto di genitorialità. E soprattutto le giovani generazioni di donne sembrano non coltivarne il desiderio.

Accademia

Accademia Le parole che curano

Rosella Prezzo presenta l'Accademia Le parole che curano dal titolo:

Vademecum nei tempi bui

Attraversare il linguaggio
si puo scegliere

16 Giugno. Si può scegliere. Soffrire al lavoro non è una fatalità

La Fondazione Scuola di Alta Formazione Donne di Governo in collaborazione con la Libreria delle donne è orgogliosa di prsentare il volume

Si può scegliere. Soffrire al lavoro non è una fatalità
di Christophe Dejours,
Moretti &Vitali 2021
La Trinità Tradita. 11 Giugno: invito alla lettura

La Trinità Tradita. 11 Giugno: invito alla lettura

In occasione della pubblicazione dell'ultimo libro di Nadia Lucchesi "La Trinità Tradita. La Sapienza femminile attraverso i secoli" edito da Il Poligrafo, la Scuola di Alta Formazione Donne di Governo organizza:

INVITO ALLA LETTURA
11 GIUGNO ORE 17.00

Nadia Lucchesi dialoga con Luana Zanella

La nostra pinacoteca. Lee Krasner e il respiro della pittura

La nostra pinacoteca. Lee Krasner e il respiro della pittura

Ecco la quarta puntata della rubrica di approfondimenti sull'arte "La nostra pinacoteca" a cura di Francesca Mellone che vuole rivelare il contributo di alcune artiste nellab storia dell'arte e dell'immaginario estetico.

Lee Krasner e il respiro della pittura

«Voglio che una tela respiri e sia viva, questo è il punto».

La legge Zan e le ragioni del femminismo della differenza. Silvia Niccolai

La legge Zan e le ragioni del femminismo della differenza. Silvia Niccolai

Ddl Zan. La rivolta delle donne contro la cancellazione del proprio sesso non va sacrificata alla sacrosanta tutela delle persone omosessuali, bisessuali, transessuali e transgender
di Silvia Niccolai, per il Manifesto. 21 Maggio 2021
 
Il ddl Zan introduce i delitti di istigazione a delinquere e compimento di atti discriminatori e violenti fondati sul sesso, sul genere, sullorientamento sessuale o sull’identità di genere. Finanzia politiche contro la violenza legata allorientamento sessuale e all’identità di genere e istituisce la Giornata contro lomofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia, in cui sono organizzate, anche da parte delle amministrazioni pubbliche e nelle scuole, iniziative per promuovere la cultura del rispetto e dellinclusione e a contrastare i pregiudizi, le discriminazioni e le violenze motivate dallorientamento sessuale e dall’identità di genere.
Accademia Le Mediche

Accademia Le Mediche

La lezione della pandemia ha reso necessario un ripensamento globale della Sanità pubblica rispetto alle richieste di salute di oggi. A livello mondiale da tempo si esigeva una trasformazione dei sistemi di cura nei vari paesi: le sfide ambientali, le mutazioni drammatiche del rapporto tra ambiente e salute e tra sviluppo e rispetto della terra, la inadeguata organizzazione dei sistemi sanitari.

La nostra pinacoteca. Le signore del Cavaliere blu #3

La nostra pinacoteca. Le signore del Cavaliere blu #3

Ecco la terza puntata della rubrica di approfondimenti sull'arte "La nostra pinacoteca" a cura di Francesca Mellone che vuole rivelare il contributo di alcune artiste nellab storia dell'arte e dell'immaginario estetico. 

Erma Bossi (Pola 1875 - Milano 1952)

Politiche femminili in Sanità

Politiche femminili in Sanità

Il 29 Aprile alle ore 16.00 in diretta sulla pagine web "La sanità che vogliamo" una tavola rotonda sulle Politiche femminili in Sanità, con le donne che hanno ricoperto il ruolo di ministre della salute negli ultimi decenni.

Ricevi tutti gli
aggiornamenti!

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento nel footer delle nostre mail. Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing. Cliccando per iscriverti, accetti che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di Mailchimp.

Scuola Alta Formazione Donne di Governo


L'unica istituzione femminile dedicata a una nuova formazione, che offre a tutti e a tutte la possibilità di realizzare un cambio di civiltà nei vari aspetti del cammino umano: scuola, cultura, economia, famiglie, arti, scienze.

Seguici su